La ricerca di Voxnest sull'ascolto e sulla produzione di podcast in Italia e qualche consiglio d'ascolto

Buongiorno! Io sono Andrea Federica de Cesco e questa è Questioni d'orecchio, la mia newsletter settimanale sul mondo dell'audio narrato.
Buona lettura

Con la quarantena gli italiani si scoprono podcaster

Il fenomeno dei podcast è in continua crescita anche nel nostro Paese: tra dicembre e marzo la media mensile di ascolti è aumentata del 50%. Nel frattempo la quarantena ha fatto mutare i gusti degli italiani: il nostro interesse è passato dallo sport a categorie come la spiritualità e l’automiglioramento. Ma il dato più interessante tra quelli analizzati da Voxnest (la società proprietaria di Spreaker, piattaforma di ascolto, produzione e distribuzione di podcast) è che gli italiani stanno diventando sempre più anche creatori - oltre che ascoltatori - di serie audio, com’era già possibile dedurre osservando gli andamenti delle ricerche online.

A marzo, in particolare dopo il 3 e con un picco attorno alla metà del mese (quando ormai l’intero Paese era in lockdown), su Spreaker si è avuto un aumento di nuovi podcast di oltre il 700% nella categoria Tempo Libero e di oltre il 600% in quella Educazione, complice l’obbligo di seguire le lezioni da casa. Una crescita simile l’hanno avuta anche la categoria Società e Cultura (quasi 600%), Arte (500%) e Libri (ovvero show su letture, consigli, commenti ecc.), che arriva a una crescita di oltre il 400% rispetto a febbraio. Nuovi podcast, però, non significa per forza nuovi creatori di contenuti. Se non fosse che durante la quarantena Voxnest ha registrato una forte impennata nell’iscrizione di podcaster: c’è stato un incremento di oltre il 500% rispetto a febbraio, che registrava già un trend in crescita.

«L’obbligo di restare a casa ha prodotto alcuni effetti nel mondo digitale e di conseguenza nel mondo del podcasting, dando agli italiani l’opportunità di scoprire nuovi mezzi di produzione e fruizione di contenuti», ha commentato Tonia Maffeo, Head of Marketing Voxnest. «Il podcast, per la sua modalità diretta e la sua capacità di creare una relazione informale e intima con chi ascolta, si presta particolarmente ad essere lo strumento di comunicazione più “studiato” durante queste settimane di lockdown».

L’andamento in Europa è molto simile a quello italiano: rispetto a febbraio la creazione di podcast, in particolare relativi alla categoria Società e Cultura, ha visto un aumento di oltre il doppio nella prima settimana di lockdown, per poi salire decisamente nella settimana del 23 marzo, con un incremento di oltre il 200%. Al contrario negli Usa nello stesso periodo si è registrato un lieve calo sia nell’ascolto sia nella produzione di podcast. Per quanto riguarda l’ascolto, probabilmente ciò è dovuto al fatto che oltreoceano i podcast vengono ascoltati soprattutto nel tragitto casa-lavoro: in un momento come questo, venendo meno l’occasione, è naturale che ci sia una battuta d’arresto.

Podcast, le novità in uscita

Per quanto riguarda i podcast in uscita, vi segnalo il secondo episodio di Domani, in arrivo venerdì 24 aprile. Nelle otto puntate della serie - prodotta da Piano P con il sostegno di Zacapa Rum e disponibile su Spotify, Apple Podcasts, Google Podcasts, Spreaker e sulle altre app gratuite - il fondatore di Piano P Carlo Annese dialoga con altrettanti artisti, scrittori e creativi sulla loro idea di futuro post pandemia. La protagonista di questo episodio è Ester Viola, avvocatessa divorzista e scrittrice esperta di costume e cuori infranti, che prova a immaginarsi come saranno le relazioni umane e sentimentali e si chiede come finirà il mercato degli influencer dopo la fine dell’emergenza.

Lunedì 27 aprile esce sulle principali app free una nuova puntata di F***ing Genius, serie di podcast prodotta da storielibere.fm e dedicata alle grandi figure che hanno cambiato la nostra evoluzione. Il protagonista di questo episodio è un personaggio controverso, che grazie alla propria intelligenza e alla propria caparbia è stato in grado di vedere prima degli altri le infinite possibilità di internet, cambiando per sempre il mondo dell'imprenditoria e le nostre vite. Il fisico e divulgatore scientifico e tecnologico Massimo Temporelli racconta la straordinaria scalata al successo di Jeff Bezos, il genio innovatore dietro al colosso multimiliardario Amazon.com.

Sempre lunedì 27 stesso giorno Audible pubblica la serie La matematica non è un problema, realizzata da Cervelli Ribelli in collaborazione con il matematico Stefano Pasquero. L’obiettivo del podcast è ambizioso: raccontare la matematica a voce, senza limitarsi a realizzare la trasposizione audio di un libro o di una lezione già esistente e senza la possibilità di fare riferimento a un corredo di formule scritte. La sfida che i creatori della serie hanno raccolto è in sostanza quella di uno storytelling della matematica che dimostri come sia possibile “ascoltare” la matematica e assaporarne il gusto grazie a un mix di racconto, spiegazioni, casi pratici e aneddoti su personaggi vari. Del resto mai come in questo momento la comprensione di temi quali le false statistiche, la dinamica delle popolazioni e il calcolo della probabilità possono essere strumenti utili per orientarsi nella selezione delle notizie.

Audiolibri, i nuovi titoli

Passando agli audiolibri, mercoledì 22 aprile arriva su Audible la versione audio di Rifiuti zero, saggio scritto da Rossano Ercolini (maestro elementare toscano vincitore del Goldman Environmental Prize 2013 che presiede l’associazione Zero Waste Europe e coordina il Centro di Ricerca Rifiuti Zero). Nel libro, edito nel 2018 da Baldini+Castoldi, si spiega come sia possibile vivere senza mandare tonnellate di rifiuti in inceneritori o in discarica, azzerando l'inquinamento che da essi deriva e non immettendo microplastiche nei mari. Il modello per attuare questa rivoluzione ecologica proposto da Ercolini comprende dieci passi: dalla corretta raccolta differenziata porta a porta, al compostaggio che trasforma l’umido in concime, dal riciclo dei materiali al dare una seconda vita a molti oggetti ed elettrodomestici, da una bolletta che premi con incentivi i cittadini virtuosi a un’accorta politica degli imballaggi che li riduca all'origine o li renda compostabili. L’audiolibro, edito da Audible, è narrato da Mimmo Strati, attore, doppiatore e regista.

Giovedì 23 tocca all’audiolibro di La zona cieca, edito da Emons e disponibile sulle principali piattaforme d’ascolto (inclusa quella di Emons). Il romanzo di Chiara Gamberale (edito per la prima volta da Bompiani nel 2008, quando ha vinto il Premio Campiello Giuria dei Letterati) racconta la storia d’amore tra Lidia e Lorenzo. Lei, conduttrice radiofonica, è fin troppo abituata a guardare in faccia il proprio dolore; lui, scrittore narcisista e inafferrabile, riesce a sopportare la vita solo ingannando se stesso e gli altri. Eppure il bisogno di Lidia di essere amata permette a Lorenzo di entrare in contatto con la propria zona cieca, quella parte di noi dove ognuno è sconosciuto a se stesso. E la paura di amare di Lorenzo permette a Lidia di fare altrettanto. Proprio per questo, se cercarsi è per tutti e due naturale e necessario, stare insieme sembra impossibile: più Lorenzo mente, più Lidia si fa ossessiva, più Lidia chiede, più Lorenzo elude, illude e tradisce. Fino a che cominciano ad arrivare le lettere di Brian, un improbabile ex musicista che per la prima volta regala a Lorenzo la sensazione di potere ascoltare e a Lidia quella di venire ascoltata. La narratrice è la scrittrice stessa.

Infine, venerdì 24 approda su Storytel la versione audio di Compagno di sbronze, edita da Storyside e letta dall’attore Daniele Ornatelli. Nella raccolta di racconti, pubblicata in Italia per la prima volta nel 1979 da Feltrinelli dopo Storie di ordinaria follia, Charles Bukowski fonde i temi a lui cari, come le ubriacature colossali, le donne, le corse di cavalli e la sessualità sfrenata, con altri più sottili e di denuncia, come l’arte di arrangiarsi, il degrado e il fallimento del sogno americano e la critica nei confronti degli intellettualismi dell’epoca. L’atmosfera sudicia e degradata della Los Angeles descritta dall’autore accentua la sporcizia fisica e morale dei personaggi, ora raccontata con ironia e sarcasmo, ora con violenza, ora con la commiserazione che si riserva ai falliti.

A settimana prossima!